Concerto

Klangspuren Schwaz: Klaus Lang & Rossetti Players

Nel ciclo di opere “cantica christinae I-III”, Klaus Lang si è rivolto alle poesie di Christina Rossetti (1830 – 1894), poetessa appartenente ai Preraffaelliti.

Si trattava di un gruppo di artisti visivi inglesi che si riunirono nel 1848 come una sorta di fratellanza. Questo gruppo di artisti era unito non solo dalla critica al canone accademico esistente all’epoca, ma anche dal desiderio di ridefinire il rapporto tra arte e artigianato come un rapporto di uguaglianza e non gerarchia.

Con i Preraffaelliti, Klaus Lang condivide non solo questa visione, ma anche la preferenza per l’arte del tardo Medioevo e del primo Rinascimento, epoche straordinariamente feconde per tutte le arti. “Ho quindi trovato affascinante legarmi a questa tradizione in modo quasi duplice: ‘cantica christinae’ mette in musica poesie ‘preraffaellite’ del XIX secolo, utilizzando la forma della chanson polifonica e le tecniche contrappuntistiche sviluppate nel XV e XVI secolo, che tuttavia appaiono in ‘cantica christinae’ in una forma tonale attuale.” (Klaus Lang)

Klaus Lang: Nuova opera per il ciclo cantica christinae, 2023, prima esecuzione assoluta
Klaus Lang: varie opere del ciclo cantica christinae., dal 2020
Varie opere di Heinrich Isaac e Giovanni Buonavertura Viviani

Suonatori Rossetti:
Barbara Konrad, violino
Anne Freitag, flauto
Elīna Viļuma-Helling, soprano
Klaus Lang, organo

Ingresso dalle 19:45

Prezzi

€ 

Acquista i biglietti online

www.oeticket.com

Partner di cooperazione

Testo tradotto con DeepL

Einwilligung

Durch das „Akzeptieren“ willige ich ausdrücklich in die Drittlandübermittlung meiner technischen Informationen (insb. IP-Adresse) ein, damit der Inhalt dargestellt werden kann. Ich nehme zur Kenntnis, dass in den USA kein ausreichendes Datenschutzniveau vorliegt und das Risiko besteht, dass unter anderem US-Behörden auf meine Daten zugreifen könnten und dagegen kein ausreichender Rechtschutz besteht. Nähere Informationen und die Möglichkeit zum Widerruf meiner Einwilligung finde ich in der Datenschutzerklärung.