Quando le monete romane raccontano storie

Oggi le monete vengono utilizzate principalmente per pagare. Ma non è sempre stato così. Le monete di epoche lontane raccontano ancora storie di politica ed economia, di governanti e imperatori, di storia degli insediamenti e di usanze cultuali: Perché le monete sono state nascoste, sepolte e dimenticate? Quali informazioni si possono ricavare dalle monete? Come si determina il valore di un aureo, di un denario, di un sesterzio, di un dupondio o di un asso?

Dimensioni e peso, metallo, conio e luogo di ritrovamento aiutano gli archeologi a leggere le monete storiche. Volete ascoltare le loro storie?

Con l'aiuto delle monete romane della Collezione Archeologica dei Musei Provinciali Tirolesi, nel Museum im Zeughaus potrete seguire le orme del passato. Unisciti a noi all'epoca di imperatori come Augusto e Diocleziano, quando la "moneta di Caronte" permetteva ancora di entrare nel regno dei morti, ma il denaro veniva anche contraffatto, e lasciati stupire da quanto le monete romane possono rivelare sul rapporto tra denaro, potere e storia.

Stazioni d'impulso

I visitatori di tutte le età possono apprendere fatti interessanti sul denaro in quattro stazioni della mostra.

Con l'aiuto di vari impulsi nelle postazioni pratiche, vengono trasmesse informazioni interessanti sul sistema monetario romano, sui prezzi, sul disegno delle monete e sulla gestione del denaro all'epoca. In questo modo, i visitatori più giovani e più anziani della mostra possono vivere un'epoca passata in modo vivace.


PODCAST

KulturTon - il canale di cultura ed educazione di FREIRAD:

Un programma radiofonico di Michael Klieber sulla mostra "geld macht geschichte".

Insieme all'assistente di ricerca Anton Höck, andiamo a fondo di queste storie e della mostra.

Cliccate sull'immagine per ascoltare il podcast su cba.fro.at:

cba

Studio booklet sulla mostra

StudioHefte 44 Cover

StudioBooklet 44

il denaro fa la storia
Le monete romane raccontano la storia

Testo tradotto con DeepL

Einwilligung

Durch das „Akzeptieren“ willige ich ausdrücklich in die Drittlandübermittlung meiner technischen Informationen (insb. IP-Adresse) ein, damit der Inhalt dargestellt werden kann. Ich nehme zur Kenntnis, dass in den USA kein ausreichendes Datenschutzniveau vorliegt und das Risiko besteht, dass unter anderem US-Behörden auf meine Daten zugreifen könnten und dagegen kein ausreichender Rechtschutz besteht. Nähere Informationen und die Möglichkeit zum Widerruf meiner Einwilligung finde ich in der Datenschutzerklärung.